Guida delle Prealpi Giulie Distretti di Gemona, Tarcento, S. Daniele, Cividale e S. Pietro
Free

Guida delle Prealpi Giulie Distretti di Gemona, Tarcento, S. Daniele, Cividale e S. Pietro

By Olinto Marinelli
Free
Book Description
Table of Contents
  • GUIDA DELLE PREALPI GIULIE
  • PREFAZIONE
  • INDICE GENERALE
  • I. CENNI GENERALI SULLA REGIONE CONSIDERATA
    • La regione presa in esame, sua denominazione e limiti, precedenti illustrazioni.
  • II. I MONTI FRA TAGLIAMENTO ED ISONZO E LA LORO STRUTTURA
    • Le Prealpi Giulie. Limiti e divisioni.
    • La serie dei terreni.
    • Tectonica della regione. Alpi e Prealpi.
    • Le catene prealpine. Linee principali del rilievo e suoi caratteri.
    • La regione degli altipiani e le pendici pedemontane.
    • L'anfiteatro morenico del Tagliamento.
    • Altri depositi glaciali.
    • Formazioni quaternarie ed attuali nelle regioni non occupate da ghiacciai.
    • Terremoti.
    • Le valli; il deprimersi dei loro fondi e dell'intera regione verso oriente.
    • I passi.
    • Le regioni naturali.
  • III. LE ACQUE LE LORO VIE SOTTERRANEE E LA LORO UTILIZZAZIONE
    • I corsi d'acqua delle Prealpi Giulie. Il Tagliamento ed i suoi affluenti.
    • I corsi d'acqua dell'anfiteatro morenico.
    • Torre e Natisone.
    • L'Isonzo.
    • Le condizioni idrologiche del territorio più interno delle Prealpi.
    • La zona ad idrografia carsica. Le grotte.
    • Le zone povere d'acqua. I canali artificiali.
  • IV. ARIA E TEMPERIE
    • Le osservazioni meteorologiche.
    • Temperatura.
    • Stato del cielo e precipitazioni.
    • Movimenti aerei. Venti e brezze.
  • V. LA FLORA
    • La flora delle Prealpi Giulie Occidentali e i suoi elementi più rari.
    • Le diverse zone di flora.
    • Relitti glaciali e mediterranei.
  • VI. LA FAUNA
    • La conoscenza zoogeografica delle Prealpi Giulie
    • Caratteri zoogeografici generali delle Prealpi Giulie.
    • Zone ipsometriche e planimetriche. Gruppi biologici e loro gradi.
    • Zona pedemontana.
    • Zona montana. Mutamenti della fauna dovuti all'uomo.
    • Corsi d'acqua prealpini.
    • Zona culminale.
    • Le caverne e le acque freatiche.
  • VII. GLI ABITANTI IL LORO NUMERO E LA LORO DISTRIBUZIONE
    • I più vecchi dati statistici relativi alla popolazione del nostro territorio
    • Il numero di abitanti nel 1766.
    • L'aumento della popolazione nell'ultimo secolo.
    • La densità della popolazione dei singoli distretti.
    • La popolazione assoluta e relativa dei singoli comuni.
    • La distribuzione della popolazione in relazione con l'altimetria e con la struttura geologica. L'aggruppamento in villaggi.
    • L'emigrazione permanente.
    • L'emigrazione temporanea. Lo sviluppo e l'intensità del fenomeno.
    • Caratteri della nostra emigrazione. Danni e vantaggi.
  • VIII. GLI ABITANTI i loro caratteri fisici, la loro origine e le differenze etniche e linguistiche
    • Alcuni dati antropometrici.
    • Alcuni dati nosologici.
    • La pellagra.
    • Note paletnologiche. L'epoca della pietra.
    • L'età del bronzo.
    • Distribuzione delle località ove sono resti preistorici.
    • I primi abitatori della nostra regione.
    • I Celti.
    • Slavi e Friulani.
    • L'immigrazione slava.
    • Il numero degli Sloveni del Friuli.
    • La antica maggiore estensione degli Sloveni.
    • Toponomastica slava e toponomastica friulana.
    • I diversi gruppi dialettali degli slavi.
    • Tradizioni, leggende, usi e costumi degli Slavi.
    • Le parlate friulane.
    • Le «villotte» tradizioni e leggende friulane.
  • IX. LE CONDIZIONI AGRICOLE
    • Le zone agricole. Zona montana e submontana.
    • La zona collinesca
    • La zona morenica.
    • La regione piana.
  • X. INDUSTRIE E COMMERCI
    • Giacimenti minerarî.
    • Materiali da costruzione. Cave. Fornaci.
    • Industria della seta.
    • Industria della lana. Tessitura. Cotonifici.
    • Industrie varie.
    • Utilizzazione delle acque.
    • Piccole industrie.
    • Condizioni generali delle industrie.
    • Il Commercio.
  • XI. VIE E MEZZI DI COMUNICAZIONE
    • Le vie romane.
    • La viabilità nel medio evo e fino ai tempi moderni.
    • Considerazioni sulla viabilità attuale.
    • Le ferrovie.
  • XII. LA STORIA
    • La nostra regione nell'antichità.
    • Il dominio romano. Le vie commerciali.
    • Il cristianesimo, le prime invasioni barbariche.
    • La caduta di Aquileia e l'importanza assunta da Cividale. Il periodo dei Goti e dei Bisantini.
    • I Longobardi. Cividale capitale del ducato.
    • Invasioni degli Avari e degli Slavi.
    • Il periodo più splendido del ducato Longobardo. Il patriarca a Cividale.
    • La dominazione franca. Berengario. Le invasioni degli Ungari.
    • La decadenza del Friuli. I feudatarî tedeschi.
    • Il dominio della chiesa di Aquileja.
    • Lo sviluppo dei commerci.
    • Il parlamento della Patria. Comuni rurali e città.
    • Il patriarcato di Pertoldo e dei suoi successori.
    • I nemici dei patriarchi.
    • L'importanza acquistata da Udine. I Savorgnano. Il patriarca Bertrando.
    • Le lotte col duca d'Austria.
    • Il Patriarcato di Marquardo.
    • Le ultime vicende del dominio dei patriarchi.
    • Il dominio di Venezia.
    • Lo sviluppo delle arti e delle scienze. Il prevalere della borghesia.
    • Le invasioni dei Turchi.
    • Lotte fra Venezia e l'Impero. La difesa di Osoppo.
    • Le benemerenze del governo di Venezia. La rappresentanza dei contadini. Il fiorire delle arti e delle scienze.
    • La decadenza del secolo XVIII. La venuta dei Francesi.
    • Il dominio austriaco. Il 1848.
    • Il Friuli riunito all'Italia.
  • XIII. UOMINI RAGGUARDEVOLI
    • Illustri Friulani anteriori al millecinquecento.
    • Secolo XVI.
    • Secolo XVII.
    • Secolo XVIII.
    • Secolo XIX.
  • NOTE:
The book hasn't received reviews yet.
Also Available On
Categories
Curated Lists